Cottura Cereali

Regola aurea per la cottura dei cereali: prendere una pentola di acciaio inox o ghisa. La proporzione tra cereali e acqua è di 1:3, quindi 1 bicchiere di cereali e tre di acqua. Mettere subito i cereali nell’acqua sul fornello medio. Tenere la fiamma alta e senza coperchio. Quando inizia a bollire abbassare la fiamma al minimo . Quando non c’è più acqua il cereale è pronto. Salare il giusto, considerando che non c’è da scolare.

Consiglio: per i cereali integrali, come  il riso, dopo 30 minuti di bollitura si può spegnere e coprire con coperchio. La cottura verrà terminata da sola. Tale consiglio è utile nel caso si voglia preparare i cereali la sera per il giorno successivo.

Consiglio: per i cereali bianchi, come riso sbiancato, orzo perlato e per i cous cous, dorare prima in padella.

Eccezione per quinoa: mettere a bollire l’acqua salata, meglio 2+1/2 parti di acqua. Quando bolle mettere il cereale e calcolare 10 minuti. Spegnere e coprire con coperchio per far proseguire la cottura passiva.

Ottimo lo sformato di miglio, sia vegan che vegetariano (con mozzarella). In questo caso cuocete 1 bicchiere di miglio in 5 bicchieri di acqua. Quando il miglio assorbe l’acqua mettete in una pirofila con condimenti a piacere e cuocete altri 20 minuti in forno a 180°.

Eccezioni: per il teff si consiglia una cottura “risottata”. Far saltare il teff in padella, con verdure e un filo d’olio (tutto a crudo). Aggiungere man mano acqua calda o brodo vegetale, proprio come fosse un risotto. Dopo circa 30 minuti il piatto è pronto.

Approfondisci